lunedì 29 novembre 1999

La tragedia del fango di messia. Pubblicato il 4 ottobre 2009 da Splinder

orig_C_0_fotogallery_6014_listaorizzontale_foto_5_fotoorizzontale

In questa foto,
possiamo sentire il dolore,
i pianti delle persone che hanno perso i loro cari,
si sente il silenzio...
quel silenzio
di sofferenza, di paura,
silenzio che resta nel cuore
di tante gente.
Si sentono i passi dei militari,
dei vigili del fuoco,
della protezione civile , 
l'abbaiare dei cani,
che stanno cercando disperatamente
i dispersi, le vittime,
di questo terribile fango.
Una vera tragedia
che si poteva evitare.
Quota 22 morti....
in questa foto
si sente troppo dolore.




29 commenti:

  1. mamma mia...che tristezza.
    prima il terremoto poi lo tsunami ora questo...ma che direzione stiamo andando, cosa sta succendendo?

    :((

    RispondiElimina
  2. la vita è una ruota di sofferenze eterne .... bacio anima

    RispondiElimina
  3. ciao sono il lui d noi due quest'anno non c'e da rallegrarsi tra l'abruzzo la strage ferroviaria di viareggio adesso le frane a messina i soldati italiani in afganistan insomma una trageda in mano che unisce questi punti dell'italia nel dolore.
    a tutti loro a messina come a l?Aquila come a viareggio come per chi combatte per la pace coi (si dice ) va ilnostro dolore e il nostro augurio di riollevarsi in fretta. un bacio e .......

    RispondiElimina
  4. hai ragione proprio una brutta tragedia come tante in qst periodo....che tristezza....ma oggi non voglio piangere
    e allora ti lascio questa:

     

    RispondiElimina
  5. Ho visto immagini terribili... immagini di una catastrofe che si poteva evitare, e che urlano in silenzio la schiacciante realtà di un paese inghiottito dalla montagna... non posso dimenticare lo sguardo disperato di quell'uomo che ha perso la casa, la moglie, la mamma e la figlia, nò, non si può, è tremendo poi, quel microfono della giornalista che gli fa domande inverosimili... pauroso davvero il cinismo*
    Un abbraccio fortissimo*

    RispondiElimina
  6. Tragedie cara Laura....indescrivibili...si poteva evitare....mah! di certo solo i morti...
    Un bacio e buona serata

    RispondiElimina
  7. Pancottina se ci sei ti aspetto sul mio blog, stiamo facendo un album dei ricordi.

    Vieni anche tu! Porta qualcosa di tuo... :))))

    Baciottolo :***

    RispondiElimina
  8. prima di andare a nanna un bacio***********
    grazie sei un tesoro*

    RispondiElimina
  9. ciao carissima sono l lui di noi due non potev mancare anche se non hai un nuovo post per una dole notte con dedica a te sempre cosi semplicemente presente da noi, un abbraccio e un bacio

    RispondiElimina
  10. Poveretti speriamo che gli aiutino a dovere.
    Lucia.

    RispondiElimina
  11. Un'abbraccione per questo tuo nuovo giorno!

    RispondiElimina
  12. Purtroppo in quest'Italia esistono morti di serie A (quelli d'Abruzzo e i militari) e quelli di serie B (Messina e i morti sul lavoro, ad esempio).
    Grazie per il tuo generoso passaggio.

    RispondiElimina
  13. E' stata una tragedia annunciata. E poi, dopo tanto chiasso e clamore, nessuno risulterà colpevole o responsabile.

    RispondiElimina
  14. Buon nuovo giorno!...se anche lì piove....ricorda l'impermeabile a Matilda!!!!
    Smack!

    RispondiElimina
  15. Ciao carissima!! Eh già proprio un bell'acquazzone, quando mi sono svegliata il cielo era nerissimo che brutto!! Adesso però è tornato a splendere il sole come se non fosse successo niente... spero anche dalle tue parti!!
    Matilda ha paura dei temporali?

    RispondiElimina
  16. Grazie per il tuo pensiero ed amicizia, spero anche io che questo periodo passerà, ma per ora sono alquanto preoccupata e tesa.
    Un bacione, appena posso passerò ancora. ciao!!

    RispondiElimina
  17. Bacionotte a te e a Matilde!
    Ciao e dolci sogni!

    RispondiElimina

**** GRAZIE ****